Domenica 16 febbraio 2020
alle ore 10.00
nell’Aula Magna della Rubiconia Accademia dei Filopatridi

XV GIORNATAAMADUZZIANA

interverranno

page1image64587264

ANDREA BATTISTINI
Una missione massonica in un paesaggio pittoresco: Il viaggio sul Reno

ANDREA CRISTIANI
Riviste in Emilia e Romagna (e dintorni) nella seconda metà del Settecento

______________

Prof. ANDREA BATTISTINI Professore emerito
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Curriculum vitae

Andrea Battistini è dal 1984 professore ordinario di Letteratura italiana presso l'Università di Bologna, città dove è nato e vive. Ha curato l'edizione delle Opere di G.B. Vico (Milano, Meridiani Mondadori, 1999, II ed.), del Sidereus Nuncius di Galilei (Venezia, Marsilio, 2009, IV ed.), della Vita nuova e delle Rime di Dante (Roma, Salerno, 1995). È autore di libri su Vico (La degnità della retorica. Studi su G.B. Vico, Pisa, Pacini, 1975; La sapienza retorica di Giambattista Vico, Milano, Guerini e Associati, 1995; Vico tra antichi e moderni, Bologna, Il Mulino, 2004), sull'autobiografia (Lo specchio di Dedalo. Autobiografia e biografia, Bologna, Il Mulino, 2007, III ed.), su Galileo (Introduzione a Galilei, Roma-Bari, Laterza, 1989; Galileo, Bologna, Il Mulino, 2011; Galileo e i gesuiti. Miti letterari e retorica della scienza, Milano, Vita e Pensiero, 2000), sul Barocco (Il Barocco. Cultura, miti, immagini, Roma, Salerno Editrice, 2000), sulla retorica (con E. Raimondi: Le figure della retorica. Una storia letteraria italiana, Torino, Einaudi, 1990), sul Novecento (Le parole in guerra. Lingua e ideologia dell'«Agnese va a morire», Ferrara, Bovolenta, 1982; Sondaggi sul Novecento, Cesena, Società Editrice «Il Ponte Vecchio», 2003. Ha diretto una Storia della letteratura italiana presso la casa editrice Il Mulino e ora dirige la collana «Profili di storia letteraria». Al momento (giugno 2015), le sue pubblicazioni superano le settecento.

Suoi lavori sono tradotti in inglese, giapponese, tedesco, spagnolo, francese, ungherese, portoghese.
È membro del Centro di studi muratoriani dal 1984; socio residente della Commissione per i testi di lingua dal 1988; dell'Accademia degli Agiati dal 2003; dell'Accademia d'Arcadia come socio corrispondente dal 2004 ed efferttivo dal 2014; dell'Accademia San Carlo dal 2004; dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna come socio corrispondente dal 2005 ed effettivo dal 2014; della Società Torricelliana di Faenza dal 2009; dell'Istituto Nazionale per gli Studi del Rinascimento dal 2010.
È socio dell'Associazione culturale «Il Mulino».
Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1996, ha fatto parte del Consiglio direttivo dell'ADI (=Associazione degli Italianisti).
Già Presidente dell'Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli.
È direttore della rivista «Intersezioni» ed è stato direttore della «Rivista Pascoliana» dal 2007 al 2014, e condirettore della rivista «L'Alighieri» fino al 2013.
Ha fatto parte del Consiglio editoriale della casa editrice Il Mulino di Bologna dal 2006 al 2009.
Fa parte dei comitati scientifici delle riviste «New Vico Studies» (Atlanta, USA) dal 1983 al 2009; «Critica letteraria» dal 1989; «Annali d'Italianistica» (Chapel Hill, USA) dal '93; «Studi d'Italianistica nell'Africa Australe» (South Africa) dal '96; «Schede umanistiche» dal '97; «Studi ispanici» dal '98; «Poetiche» dal 2009; «Studi di estetica» dal 2002; «Galilaeana» dal 2004; «Esperienze letterarie» dal 2004; «Morus» (Brasile) dal 2005; «Narrativa i História» (Valencia, Spagna) dal 2005, «Seicento e Settecento» dal 2006; «Enthymema» dal 2009; «Rinascimento» dal 2010; «Teca» dal 2011.
Fa parte dei comitati scientifici della Collana editoriale «Quaderni di Schede umanistiche» (Clueb) dal 1988; «Protagonisti e Cultura dell'Italia unita» (Clueb) (2010-2013); «Biblioteca del Rinascimento e del Barocco. Collana di studi e testi» (I libri di Emil) dal 2010; «Interfacing Science, Literature, and Humanities» (V&R Unipress GmbH) dal 2010; «Pansophia. Testi e studi sulla modernità» (Olschki) dal 2013; «Studi e testi. Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento» (Olschki) dal 2013.
Ha diretto dal 1993 al 1996 il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna e dal 1998 al 2001 il

Collegio Superiore dell'Università di Bologna; ha fatto parte dell'Osservatorio della ricerca di Bologna dal 1997 al 2003; ha fatto parte del Consiglio d'Amministrazione dell'Università di Bologna dal 2012 al 2015; fa parte dei valutatori dei progetti di ricerca di rilevanza nazionale (PRIN) e per il triennio 2015-2017 del comitato scientifico dell'Istituto per i Beni Culturali Ambientali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

E' anche membro dei comitati per le edizioni nazionali delle Opere di Giovanni Pascoli e Renato Serra. Nel 2011 ha ricevuto il premio «Carlo Muscetta» per la critica letteraria.
Nel 2015 l'Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il premio Maria Teresa Messori Roncaglia ed Eugenio Mari.

Pubblicazioni [OMISSIS] circa n. 700 fra saggi, articoli, ecc.

 

__________________

Prof. ANDREA CRISTIANI

Docente di seconda fascia di Letteraratura italiana (settore: L-FIL-LET/10).

Membro della giunta di Dipartimento; Membro del Consiglio di Facoltà; Membro del Dottorato in “Lingue, Culture e Comunicazione interculturale”; Responsabile dello scambio tra l’Università MacGill (Montreal, CA) e la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori (Università di Bologna, sede di Forlì); Direttore della Biblioteca centralizzata “Roberto Ruffilli” di Forlì

Profilo professionale

La mia prima attività di ricerca si è svolta in una duplice direzione: continuando a coltivare gli interessi storico-critici e filologici d'area rinascimentale collegati alla tesi di laurea sulla produzione lirica di Giovanni Della Casa, e occupandomi di problemi di poesia e di prosa d'arte del '900 europeo. Il lavoro sull'esperienza lirica dellacasiana ha determinato un interesse specialistico per i problemi di metrica, attestato da rassegne, spogli, recensioni su varie riviste («Metrica», «Studi e problemi di critica testuale», «Lingua e stile» ecc

Successivamente sono entrato a far parte di un gruppo incaricato dalla casa editrice Einaudi di riordinare e schedare l'archivio privato di Bruno Barilli, in vista di una riedizione della sua produzione saggistica critico-musicale. Il risultato di maggior interesse in questo ambito è stata la ricostruzione della varia tipologia dei modi tramite i quali la prosa dello scrittore trova la sua autonoma scansione nella pagina a stampa attraverso il continuo raffronto con i relativi reperti dell'archivio.

Negli anni seguenti ho fatto parte del gruppo di studiosi, coordinato dal prof. Martino Capucci, incaricato dalla Regione Emilia- Romagna di svolgere ricerche documentarie sul giornalismo erudito regionale del Settecento. L'indagine si è orientata nel senso di un'ampia schedatura delle testate d'erudizione dagli ultimi decenni del sec. XVII alle soglie dell'età giacobina.

La curiosità per la storia della medicina e le manifestazioni culturali d'area medica e scientifica data da molti anni ed ha prodotto una vasta raccolta di testi didascalici e in particolare di poemi, per la gran parte semisconosciuti, d'argomento medico fra Seicento e Settecento. D'area medica è pure la direzione d'indagine scelta all'interno dell'Archivio Umanistico Rinascimentale Bolognese (ARUB), centro di ricerca sulla cultura quattro-cinquecentesca dell'Emilia- Romagna. Tra i promotori del centro, ho fatto parte della giunta che ne coordina le attività, e del comitato di redazione della rivista che ne esprime il taglio d'indagine, «Schede umanistiche». Proprio su «Schede umanistiche», I, 1987 è comparso il saggio programmatico (Per un'indagine fra uomini e libri dell'area medica bolognese del Rinascimento ) che è all'origine dell'avvio di un'équipe di giovani ricercatori sul terreno della cultura medica bolognese del Rinascimento. Il gruppo, nell'ambito di una convenzione con la Sovrintentenza regionale ai beni librari, ha prodotto l'indagine archivistica, bibliografica e storica di base per il volume I lettori di Medicina alla Studio di Bologna nei secoli XV e XVI e il saggio Docenti di medicina e 'disputa delle arti' a Bologna fra Quattrocento e Cinquecento in Verso un nuovo sistema del sapere. Atti del 4° Convegno Bologna 13-15 aprile 1989.

L'indirizzo di ricerca settecentesco è proceduto con la presentazione di varie relazioni e la partecipazione a vari convegni in Italia e all’estero. In questo ambito la ricerca sulla letteratura periodica erudita e sulla cultura dell'età dei Lumi continua con il commento in fase di conclusione di un testo (edito parzialmente da Marino Berengo) apparso a puntate sul veneziano «Nuovo giornale de' letterati d'Italia» e attribuito a Giuseppe Ristori: Colpo d'occhio sullo stato presente della letteratura..

Altri interessi coltivati nel tempo sono stati la letteratura di viaggio, la letteratura di massa e di consumo, le riviste del Novecento.

Come visiting professor ho tenuto corsi di letteratura italiana presso il Departement of Italian Studies della McGill Universty di Montreal (Canada) e della Brown University di Providence (Rhode Island, USA).

Elenco delle principali pubblicazioni

A. Cristiani, Paul Valery in Giuseppe Raimondi fra poeti e pittori. Mostra di carteggi , Bologna, Edizioni Alfa, 1977 (in collaborazione con Guido Guglielmi).

A. Cristiani, Dalla teoria alla prassi. La 'gravitas' nell'esperienza lirica di Giovann Della Casa, in «Lingua e stile», XIV,1979.

Antonio Baldini 1889-1962. Mostra di documenti e immagini , a cura di A.Cristiani e A.Campana, Biblioteca Comunale di Santarcangelo, 1979.

B.Barilli, Il sorcio nel violino, a cura di A.Cristiani e L.Avellini, Torino, Einaudi, 1982.

A. Cristiani, In margine all'edizione delle opere di Bruno Barilli. Tecniche e direttrici stilistiche di un'autoantologia, in «Filologia e critica», III, sett.-dic., 1982.

A. Cristiani, Miscellanea Italica Erudita (Parma, 1690-1692); Il Genio de' letterati (Forlì ,1705-1726), in La biblioteca periodica. Repertorio dei giornali letterari del 6-700 in Emilia e in Romagna, a cura di M.Capucci, R.Cremante, G.Gronda, vol. I, Bologna, Il Mulino, 1985.

A. Cristiani, Malattie: i grandi contagi nell'Occidente, in Percorsi di storia , a cura di R.Finzi, Bologna, Zanichelli, 1987.

A. Cristiani, Gazzetta Medica di Parma (Parma,1762-1765), (in collaborazione con Paolo Gozza), in La biblioteca periodica. Repertorio dei giornali letterari del 6-700in Emilia e in Romagna, a cura di M.Capucci, R.Cremante, G. Gronda, vol. II, Bologna, Il Mulino, 1987.

A. Cristiani, Per un'indagine fra uomini e libri nell'area medica bolognese del Rinascimento, in «Schede umanistiche», I, 1987.

Rec. a L.Balsamo, La bibliografia. Storia di una Tradizione, Firenze, Sansoni, 1984, in «Filologia e critica», XII, gennaio-aprile 1987.

A. Cristiani, I lettori di Medicina allo Studio di Bologna nei secoli XV e XVI , a cura di A.Cristiani, Bologna, Edizioni Analisi, 1988.

Schede bio-bibliografiche su: Karl Af Linné (n.143); Antonio Bertoloni (n.147); Giacomo Tommasini (n.150); Memorie della Società Medico- chirurgica di Bologna (n.151);

Ernest-Alexander Lauth (n.154); Giambattistista Sabbatini (n.155); Michele Medici (n.158); Cesare Taruffi (n.167); Vittorio Putti (n.181) in Alma Mater librorum. Nove secoli di editoria bolognese per l'Università, Bologna, Clueb.Il Mulino.Nuova Alfa Editoriale.Zanichelli, 1988.

A. Cristiani, Il giornalismo delle origini: periodici di erudizione fra Italia e Europa; Nuovi giornali per un pubblico nuovo , in R.Finzi, Storia. L'avvento del mondo industriale, Bologna, Zanichelli, 1988.

A. Cristiani, Docenti di medicina e 'disputa delle arti a Bologna fra Quattro e Cinquecento, in Biblioteche biomediche: una Conferenza europea. Bologna 2-6 novembre 1988, Inserto di IBC. Informazioni n.3-4 (giugno-agosto), 1988.

B.Barilli, Taccuini. Capricci di vegliardo, a cura di A.Cristiani e A.Battistini, Torino, Einaudi, 1989.

A. Cristiani, Docenti di medicina e 'disputa delle arti' a Bologna fra Quattrocento e Cinquecento, in Verso un nuovo sistema del sapere. Atti del 4° convegno «Sapere e/è potere», a cura di A.Cristiani, Bologna, ISB, 1990.

A. Cristiani, Il nuovo giornale de' letterati d'Italia (Modena ,1773-1790), in La biblioteca periodica. Repertorio dei giornali letterari del 6-700 in Emilia e in Romagna, a cura di M.Capucci, R.Cremante, A.Cristiani,vol. III, Bologna, Il Mulino, 1993.

A. Cristiani, Dall'entusiasmo al plagio: ossidazioni e riduzioni verbali nella chimica divulgativa di Giuseppe Compagnoni, in Giuseppe Compagnoni. Un intellettuale tra giacobinismo e restaurazione, a cura di S. Medri, Bologna, Edizioni Analisi, 1993.

A. Cristiani, «Che gran desio mi stringe di savere»: mistici viaggi e mistici banchetti di Giuseppe Malatesta Garuffi tra Enciclopedia e Settimana Enigmistica in Chi l'avrebbe detto. Arte, poesia e letteratura per Alfredo Giuliani , a cura di C. Bologna, P. Montefoschi, M.Vetta, Milano, Feltrinelli,1994.

A. Cristiani, Eruditi e 'rivoluzionari' lungo la via Emilia nell'ultimo scorcio del Settecento, in «Padania», a.VII, 1993 [ma 1995], n.13.

A. Cristiani, L'Europa incontra Comacchio. Viaggi e viaggiatori stranieri del secolo dei Lumi nelle Valli, in Alle origini di una cultura riformatrice. Circolazione delle idee e modelli letterari nella Comacchio del Settecento, a cura di A.Cristiani, Bologna, CLUEB, 1998.

Catalogo del Fondo Bernard Benstock. Crime Fiction, a cura di Andrea Cristiani, Dipartimento Studi Interdisciplinari su Traduzione, Lingue e Culture Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, Forlì, 2001.

A. Cristiani, “...altri su gli egri suda/ con argomenti che non seppe Coo”. La medicina in versi tra Barocco e Illuminismo, in Esortazione alle storie. Atti del convegno “...parlano un suon che attenta Europa ascolta”. Poeti, scienziati, cittadini nell’Ateneo pavese tra Riforma e Rivoluzione (Università di Pavia, 13-15 dicembre 2000), a cura di A. Stella e G. Lavezzi, Milano, Cisalpino, 2001, pp. 155-233.

A. Cristiani, Alle origini dei periodici scientifici in Italia, in Conservare il Novecento: la stampa periodica. II Convegno nazionale. Ferrara, Salone internazionale dell’arte del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali. Ferrara, 29-30 marzo 2001. Attii, a cura di Maurizio Messina e Giuliana Zagra, Roma, Associazione italiana biblioteche, 2002:

Augusto Campana e la Romagna, a cura di A. Cristiani e M. Ricci, Bologna, Pàtron Editore, 2002.

A. Cristiani, Una pagina poco nota di storia letteraria del Settecento: il «Colpo d’occhio sullo stato presente della letteratura» di Giovanni Ristori, in «Lettere italiane», II, 2003.

A. Cristiani – G. Fenocchio, Gli scrittori, in La storia di Fusignano, a cura di M. Baioni e A. Belletti, Ravenna, Longo Editore, 2003.

A. Cristiani, La ricezione della produzione letteraria di Vincenzo Monti nelle riviste del Settecento [in corso di stampa]