Aula Magna della Rubiconia Accademia dei Filopatridi

Domenica 17 marzo 2019 alle ore 10.00

il Giornalista e Scrittore

Dott. TONI CAPUOZZO

parlerà sul tema

LA CULLA DEL TERRORE

L’ODIO IN NOME DI ALLAH DIVENTA STATO

 

Biografia Toni Capuozzo

Nato nel 1948 da padre napoletano e madre triestina a Palmanova, ha vissuto per un anno a Cervignano del Friuli, dove risiedeva la famiglia all’epoca.

Consegue la maturità classica presso il Liceo Paolo Diacono di Cividale; si laurea in sociologia all’Università di Trento. Inizia l’attività di giornalista nel 1979, lavorando a Lotta Continua, per la quale segue l’America Latina, e diviene professionista nel 1983. Dopo la chiusura di Lotta Continuascrive per il quotidiano Reporter e per i periodici Panorama Mese edEpoca. Durante la Guerra delle Falkland (1982) ottiene un’intervista esclusiva al grande scrittore Jorge Luis Borges.

Successivamente, si occupa di mafia per il programma Mixer di Giovanni Minoli. È inviato per la trasmissione L’istruttoria. In seguito, collabora con alcune testate giornalistiche del gruppo editoriale Mediaset (TG4, TG5, Studio Aperto), seguendo in particolare le guerre nell’ex Jugoslavia, i conflitti in Somalia, in Medio Oriente e in Afghanistan e l’Unione Sovietica.

Vicedirettore del TG5 fino al 2013, dal 2001 cura e conduce Terra!, settimanale del TG5 per dieci anni e poi in onda su Retequattro, sotto la direzione di Videonews. Ha tenuto inoltre, su Tgcom24, la rubrica Mezzi Toni.

Al momento collabora con il programma Matrix di Canale 5.Attività teatrale

Nel 2009 Capuozzo ha messo in scena, con Mauro Corona e il complesso musicale di Luigi Maieron, “Tre uomini di parola”, uno spettacolo i cui proventi finanziano la costruzione di una casa-alloggio per il centro grandi ustionati di Herat (Afghanistan).

Nella stagione 2009-2010 è stato direttore artistico del «Festival del Reportage» di Atri (Abruzzo). Nel 2011, con Vanni De Lucia, ha messo in

scena “Pateme tene cient’anni”, una storia di padri e di patrie. Ha curato per anni l’editoriale in ultima pagina della rivista el Touring Club Italiano.

Vita privata

Toni Capuozzo è sposato e ha due figli.

Premi

  •   1983 Premio Salone del mare di Viareggio

  •   1993 Premio Brianza

  •   1999 Premio Saint Vincent per il servizio Il dramma delle foibe, Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, Premio speciale Ilaria Alpi per i servizi da Belgrado.

  •   2000 Premio Flaiano, Premio Nazionale Esercito

  •   2002 Premio Ernest Hemingway, Premio Max David, Premio Antonio Russo, Premio Città di Fonte Nuova, Premio internazionale Targa d’oro della Pace, a Sarajevo, Premio La Ragazza di Benin City, Torino, Premio Cisterna d’argento, Ragalna.

  •   2003 Premiolino Terrazza Martini, Premio Arrigo Benedetti Lucca, Premio Campania per la pace e i diritti umani.

  •   2004 Premio Val di Sole, Premio Arpino Cicerone, Premio Media Watch Bayer, Premio città di Arona.

  •   2005 Premio speciale di giornalismo Sodalitas, Premio Carlo Casalegno, Premio giornalistico Livio Zanetti

  •   2006 Telegatto, Ambrogino d’oro, Premio Obiettivo Europa, Premio giornalistico “Città di Salerno”, Premio Agape, Giornalista dell’anno ANA

  •   2007 “Cinque stelle per il giornalismo” Milano Marittima (Ra), Premio Oriana Fallaci, Premio Gran Galà della danza e dello sport di Ravenna, Premio Cinque Terre, Premio Bacco d’Oro di Tradate, Premio Racconti dal mondo, Napoli, Premio PulciNellaMente.

  •   2008 “Premio per la Pace città di Noceto” (PR), Premio Cesco Tomaselli, Premio Lamberti Sorrentino, Premio Radicchio d’oro. Il libro Adios riceve il Premio Fregene, il Premio Albòri e il Premio Maria Grazia Cutuli di San Severo.

  •   2009 Premio Giorno del Ricordo, Grolla d’oro Saint Vincent

  •   2010 Premio Hrant Dink, Premio “Giovanni Colombo” dei Giovani Albergatori, Premio “Gran Sasso”, Premio Caravella del Mediterraneo Bari, Premio Lucio Colletti, Premio Argil Frosinone, Torre d’Argento Scafati.

  •   2011 Premio Giorgio Lago, premio Ischia inviato speciale, Premio Verde Ambiente Sorrento, Tartufo d’oro Sant’Angelo in Vado, Premio Nassirya Montesilvano.

  •   2012 Premio Renzo Foa, Bettona (PG), Premio Madesimo.

  •   2013 Premio Maurizio Laudi, Diano Marina (SV).

  •   2014 Premio Paolo Diacono, Cividale, Premio Strillaerischia, Lipari, Premio Tonino Carino.

  •   2015 Premio Awards 231, Roma, Premio Mario Borsa, Somaglia, Premio Arrigo Benedetti, Barga, Premio Mondo Piccolo Roncole Verdi

  •   2016 Premio Borgo Albori alla carriera, Premio Cervo d’Oro a Cervignano, Premio Penisola Sorrentina, Premio della Bontà di Lugagnano Val d’Arda

  •   2017 Premio Giornalistico Antonio Maglio alla carriera, PremioNiccolò Tommaseo Senigallia

  •   2018 Premio Videofestival Imperia

    Pubblicazioni

 Il Giorno dopo la guerra – Feltrinelli, 1996

  •   Occhiaie di riguardo – Piemme, 2007 (raccolta di articoli scritti per il quotidiano Il Foglio)

  •   Adios – Mondadori, 2007

  •   Dietro le quinte – Racconto inserito in Dispacci dal fronte Reporters

    sans frontières – novembre 2007 – EGA editore

  •   Le guerre spiegate ai ragazzi – Mondadori,2012

  •   Il segreto dei marò, Mursia 2015

  •   Andare per i luoghi del ’68, Il Mulino 2018

  •   La culla del terrore, SignsBooks 2018