Utenti online

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

Saranno diciassette i giovani studenti amanti del latino che verranno premiati domenica 16 giugno alle 10 a Savignano nell’aula magna dell’Accademia dei Filopatridi per la XIII edizione del concorso di Lingua Latina, a cadenza biennale. La premiazione sarà preceduta da una conferenza tenuta dal professore Ivano Dionigi rettore dell’Università di Bologna che parlerà sul tema: “Respublica: un problema antico o presente?”. In gara circa 400 giovani del 2°, 3° e 4° anno dei licei classico e scientifico dove naturalmente si insegna latino. Il concorso è stato finanziato da Giuseppe Buda presidente della Sidermec di Gatteo, specializzata nel commercio di banda stagnata, grazie alla sua sensibilità, per la lingua dei padri. Buda è accademico onorario della Filopatridi. In palio per i primi classificati di ogni sezione ci saranno 520 euro, 365 per i secondi, 260 per i terzi e 52 dal quarto all’ottavo. Saranno consegnati dall’onorevole Giancarlo Mazzuca appena rieletto presidente della Filopatridi. Questi i vincitori e i licei di appartenenza. Per la prima sezione prima classificata Elisa Marchiori (Liceo Brocchi di Bassano del Grappa); 2a Ginevra Salvaggio (liceo classico Manzoni  di Milano), 3° Lorenzo Rossi (liceo classico Giulio Cesare-Valgimigli di Rimini), 4° posto ex aequo: Mirko Donninelli (liceo classico Vittorio Emanuele II di Jesi), Andrea Barbieri (Isiss Cicognini  Rodari di Prato), Monica Ramolini (liceo classico Beccaria di Milano), Marco Oliveti (liceo classico Beccaria di Milano); Elisabetta De Felice (liceo classico Tito Livio di Milano). Nella seconda sezione ha vinto Eugenio Monari (liceo classico Minghetti di Bologna), 2a Delia Ravizzi (Isiss Cicognini Rodari di Prato), 3° Giacomo Coppini (liceo classico Petrarca di Arezzo), 4° posto ex aequo: Leonida Vanni  (liceo classico Giulio Cesare-Valgimigli di Rimini), Carolina Laghi (liceo classico Morgagni di Forlì), Denis Topalovic (liceo classico Gioia di Piacenza), Annalisa Piersanti (liceo classico Vittorio Emanuele II di Jesi) e Giulia Ciolli (Isiss Cicognini  Rodari di Prato. Un riconoscimento speciale per l’impegno profuso verrà consegnato a Marta Maroni del Liceo Scientifico Marie Curie di Savignano.
Ermanno Pasolini