Utenti online

Abbiamo 37 visitatori e nessun utente online

In questa sala sono conservati scritti dei savignanesi Perticari, Borghesi, Nardi, Amati, Vendemini, Gasperoni, Luigi Amaduzzi, Pazzaglia, Topi, Meriano, Camuncoli, Mazzotti, le bellissime edizioni bodoniane pervenuteci da Egone (Bodoni), n. 22 incunaboli, n. 327 manoscritti cartacei e pergamenacei, miniati e non, n. 130 pergamene e
circa 400 edizioni del secolo XVI. Sono qui, infine, custoditi i preziosissimi carteggi dell’Abate Gian Cristofano amaduzzi e del Canonico Gesuita Emanuele de Lubelza.
Fanno parte di questa camera i 160 volumi donati dai concittadini Federico e Susanne Ricci, residenti a Parigi. Si tratta di una raccolta di classici francesi in splendida veste con copertine fregiate in oro: una rarità bibliografica della collezione è rappresentata dai “Promessi Sposi” del 1840 di Radaelli, illustrato da Gonin e stampato in 1000 esemplari, non venduti, ma regalati dallo stesso Manzoni.

I volumi sono ora conservati nella
"Sala del Consiglio"